Invieremo le carte alla corte dei conti sulle responsabilità di Azienda Zero

La sentenza del Consiglio di Stato boccia il bando da 303,5 mln e conferma le denunce fatte nei mesi passati.
Da quanto emerge e da quanto abbiamo appreso il bando consentiva di attribuire tutta la ristorazione ospedaliera del Veneto nelle mani di un'unica azienda, in questo caso Serenissima Ristorazione.
Se le considerazioni emerse fossero confermate parrebbe configurarsi una vera e propria responsabilità nella predisposizione del bando di gara da parte di Azienda Zero con possibili ricadute sui conti della sanità pubblica.
"Per queste ragioni - dichiara Daniele Giordano Segretario Generale della Fp Cgil Veneto - invieremo un esposto alla corte dei conti del veneto affinchè valuti le eventuali responsabilità erariali che non possono ricadere sui cittadini ma devono ricercarsi esclusivamente in chi ha commesso questi errori".

Articolo Gazzettino - Articolo Corriere del Veneto - Articolo Mattino Padova

 

 

Tagged under: Sanità