Nei giorni scorsi le Organizzazioni Sindacali Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl del Veneto hanno inoltrato al Presidente Luca Zaia, all’Assessore Manuela Lanzarin e al Presidente della Quinta Commissione Consiliare Fabrizio Boron, una richiesta di incontro urgente per rappresentare le scelte, che coinvolgono diverse regioni d’Italia tra le quali il Veneto, dell’associazione “La Nostra Famiglia” che intenderebbe procedere con il passaggio dal CCNL ARIS-AIOP Sanità Privata, attualmente applicato, al Contratto Collettivo ARIS-RSA molto più svantaggioso per i lavoratori operanti nei centri di riabilitazione convenzionati con la Regione Veneto.
Il passaggio al CCNL ARIS-RSA rappresenterebbe per i lavoratori una penalizzazione importante per l’aumento dell’orario di orario di lavoro (38 ore anziché 36 settimanali a parità di salario) ma anche in termini di recupero degli arretrati e di dinamica retributiva sicuramente più sfavorevole.
La tempistica della comunicazione di disdetta unilaterale del CCNL ARIS-AIOP Sanità Privata da parte de “La Nostra Famiglia” arriva come una doccia fredda su lavoratori e sindacati, in attesa da oltre 12 anni di un giusto e doveroso rinnovo. Irricevibili le motivazioni della scelta spiegate con l’alto costo del Contratto (?) a fronte di mancati adeguamenti tariffari delle prestazioni da parte della Regione Veneto. Inaccettabile che l’unica soluzione pensata da “La Nostra Famiglia” sia la riduzione dei salari e il peggioramento delle condizioni di lavoro degli operatori che, con dedizione, hanno reso grande l’Associazione anche in termini di volumi di prestazioni e di valore della produzione.
Dal 27 gennaio u.s. sono in corso assemblee organizzate, presidi, comunicati stampa e raccolte firme di operatori e familiari. Le Organizzazioni Sindacali Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl del Veneto hanno indetto in queste ore, su mandato dei lavoratori e in parallelo alla richiesta di incontro al Presidente Zaia, lo stato di agitazione regionale dei lavoratori dei centri riabilitativi del Veneto.
In Veneto La Nostra Famiglia impiega oltre 450 addetti del solo comparto:

Tabella Nostra Famiglia

Lavoratori e sindacati rifiutano l’applicazione del CCNL ARIS-RSA ai Centri di riabilitazione del Veneto e d’Italia. Presidente Zaia, Assessore alla Sanità e Sociale, Presidente della V Commissione, sindaci e politici ricevano SUBITO sindacati e lavoratori.

6 febbraio 2020.

Tagged under: Venezia Padova Treviso Sanità